Mission Istituzionale

 

La Divisione “Politiche di Supporto alle imprese e per lo sviluppo Locale”  nasce dalla forte volontà del CIPNES Gallura di creare nuove e migliori condizioni economiche per le piccole e medie imprese esistenti e per i nuovi investitori che intendano insediarsi nei poli produttivi consortili di Olbia, Buddusò e Monti, nei quali si rileva una significativa concentrazione di imprese riconducibili rispettivamente ai settori della cantieristica nautica e dell’industria turistica, nonché  agli storici distretti industriali del sughero e del granito.

A tal fine, il Consorzio intende integrare e migliorare la qualità dei servizi offerti alle imprese insediate e ai nuovi investitori, diversificandoli e personalizzandoli in funzione delle diverse esigenze e fasi di pre-investimento, insediamento, sviluppo innovativo e consolidamento produttivo.

L’elemento innovativo del nuovo sistema di governance e promozione dei poli produttivi consortili consiste nella creazione di un “ecosistema dell’innovazione aperta”, che nella Piattaforma Tecnologica Europea (P.T.E.) avrà una “struttura istituzionale di coordinamento tecnico” preposta sia alla creazione e allo sviluppo di reti partenariali cooperative (strategiche per l’interconnessione operativa del tessuto imprenditoriale con l’ecosistema dell’innovazione regionale, università, enti di ricerca, competence center ecc.), sia alla promozione e implementazione dei diversi strumenti di supporto e incentivazione pubblica regionale e nazionale contemplati dalla Politica di Coesione Europea a favore delle imprese.

Al contempo, la nuova configurazione della Divisione, avendo al suo interno la sezione rivolta ai piccoli enti territoriali, si propone di cooperare con essi nelle attività di co-programmazione e nella redazione di piani strategici territoriali cuciti sulle vocazioni socioeconomiche locali, e si integra perfettamente con i servizi rivolti alle imprese in un’ottica di sviluppo di reti partenariali pubblico-private, in grado di unire il tessuto imprenditoriale con il mondo delle istituzioni, in un continuo processo di “policy making” condiviso e aperto all’innovazione del tessuto imprenditoriale e dell’assetto organizzativo degli enti locali.