Il ristorante Somu ottiene la stella della Guida Michelin

Premiata l'alta qualità dello chef Camedda. Il locale di Baja Sardinia è uno dei partner di "Insula Sardinia Quality World"

somu 2Somu, il ristorante di Baja Sardinia dello chef Salvatore Camedda, ha ottenuto la prima stella Michelin, uno dei massimi riconoscimenti a livello mondiale per la ristorazione. Si aggiunge a quella del Confusion di Porto Cervo, portando la Gallura ad avere due ristoranti stellati. Insieme a Somu hanno ricevuto la stella anche i ristoranti Gusto by Sadler di San Teodoro e Fradis Minoris di Pula. La Sardegna ha ora 5 ristoranti stellati (nell’elenco, da tempo, c’è Dal Corsaro a Cagliari). 

Per il Cipnes Gallura, e per il suo incubatore Insula, è una grande soddisfazione. Somu è uno dei partner che sostengono il programma di marketing regionale “Insula Sardinia Quality World”, un’ampia rete di unità promozionali (hotel, ristoranti e mall commerciali) in ambito regionale, nazionale e internazionale, che sostiene il programma di marketing dedicato alla promozione e internazionalizzazione della Destinazione Sardegna raccontata attraverso la presentazione dei luoghi, tra natura e biodiversità, e le nostre eccellenze produttive. 

Durante l’estate 2021, Somu ha ospitato un evento di “Insula Sardinia Quality World”, in perfetto spirito di collaborazione per la promozione delle eccellenze della Sardegna. E Salvatore Camedda (il secondo da destra nella foto), 38 anni, è uno degli migliori “ambasciatori” della qualità sarda. 

“Salvatore Camedda, chef-patron, forte di un percorso professionale presso alcune tavole stellate mostra in questo locale il suo grande talento nel coniugare prodotti sardi di ottima qualità con aromi e sapori da lui scoperti in giro per il mondo - scrive di lui la Guida Michelin presentando la sua prima stella -. Ogni suo piatto elogia infatti gli squisiti prodotti della regione, dal casizolu al fiore sardo, dalla bottarga di Cabras alle erbe spontanee della Costa Smeralda. Il tutto in chiave contemporanea, con accostamenti inusuali per il grande pubblico, ma anche per palati più gourmet. Posizione invidiabile: vista sulla baia e sulla spiaggia!” 

È la conferma che le eccellenze sarde hanno straordinarie potenzialità di successo a livello mondiale. L’incubatore Insula - voluto dal Cipnes Gallura per realizzare una delle mission affidate ai consorzi industriali dalla legge 317 del 1991, quella dello sviluppo di attività produttive - è una piattaforma aperta a tutte le imprese della Sardegna attive nei settori agrifood, arte, moda e design made in Sardinia, ricettività turistica e promozione della Destinazione Sardegna. 

Per aderire a Insula, le imprese devono semplicemente compilare il modulo di questo link Modulo adesione a Insula 

Il network "Insula Sardinia Quality World" è sviluppato grazie all’accordo di programma tra il Cipnes Gallura e l’assessorato regionale al Turismo, Artigianato, Commercio della Regione Sardegna. 

Delibera della Regione Sardegna di approvazione 

Piano allegato alla delibera della Regione Sardegna