Cipnes-Gallura 

Call it: +39 0789 597125 

 Email it: protocollo@pec.cipnes.it

Qualità ambientale

 

isola di tavolara spiaggia spalmatoreLa regione nord orientale della Sardegna, che racchiude in sè l’intera regione storica della Gallura, offre con i suoi 26 comuni tante piccole e grandi peculiarità che incantano chiunque vi giunga per la prima volta e che hanno fatto conoscere questo angolo di Sardegna in ogni parte del mondo.
Il mare cristallino, dai riflessi unici e spettacolari è senza dubbio il biglietto da visita più conosciuto di questo territorio. La Costa Smeralda, l’Arcipelago della Maddalena ma anche la Costa Paradiso, Santa Teresa Gallura, Budoni e San Teodoro sono tutte perle di un ambiente costiero caratterizzato da imponenti scogliere granitiche, cale incantevoli, spiagge di sabbia candida e fine. L’attento visitatore non potrà però non farsi stupire ed ammaliare da un paesaggio interno ancora selvaggio, dominato dai massicci granitici e dalle rocce cui il vento di maestrale, sempre presente e parte vitale di questo microcosmo, ha attribuito forme bizzarre. Tra gli anfratti ed i fitti boschi di querce, lecci, ginepri, custodi di rare essenze endemiche e percorsi da piccoli corsi d’acqua pura e limpida, non è poi difficile incontrare animali ed uccelli pregiati ed ormai rari ovunque. Altrove dominano verdi pascoli e l’organizzazione rurale degli stazzi, le antiche fattorie tipiche di questo territorio, che hanno segnato per secoli, con le attività legate all’allevamento e all’agricoltura, lo scorrere della vita di queste zone.
Questa terra, abitata dall’uomo sin dalla preistoria, racchiude tesori archeologici inestimabili e ancora poco valorizzati. Dolmen, Domus de Janas, Tombe dei Giganti e Nuraghi sono presenti ovunque così come le tracce di floridi insediamenti romani e punici mentre rocche e castelli e le numerose chiese testimoniano un turbolento ma vitale Medioevo che vide l’affermazione del Giudicato di Gallura.
Oggi la Gallura rappresenta l’area della Sardegna con la maggiore concentrazione di strutture turistico ricettive, molte delle quali di primo piano in campo internazionale, possiede il primo porto passeggeri del Mediterraneo (Olbia) ed un moderno e funzionale aeroporto (il Costa Smeralda di Olbia) primo in Italia per il traffico privato. Tutti i comuni costieri ormai posseggono attrezzati porti turistici che rendono questi lidi, i preferiti dagli amanti della navigazione da diporto.
Tutto ciò ha portato ad un rapido sviluppo e modernizzazione delle infrastrutture e dei centri abitati ma non ha sminuito l’importanza dell’economia tradizionale legata ancora alle colture agricole e all’allevamento oltre che ai settori dell’estrazione e lavorazione del granito, esportato in tutto il mondo, e alla raccolta e trasformazione del sughero, con cui solo in questa zona vengono creati manufatti di altissimo pregio artistico.
Permangono, unitamente alla naturale cordialità ed alla proverbiale ospitalità degli abitanti, le antiche tradizioni culturali e religiose, le ricercate prelibatezze enogastronomiche (paste fresche, dolci, miele, vini in primis) che danno vita ad una cucina di terra e di mare superlativa, e le preziose creazioni dell’artigianato locale.
 

 

Design by: www.diablodesign.eu

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
cookie policy Ok