Cipnes-Gallura 

Call it: +39 0789 597125 

 Email it: protocollo@pec.cipnes.it

Qualità ambientale

 

baruminiintro d0La Sardegna è terra di economia reale, semplice e cooperativa. Forte delle sue strutturate vocazioni produttive del turismo, agroindustria, artigianato e nei servizi avanzati, non ha trascurato di coltivare i processi dell'industria tradizionale.

L'Isola offre un modello di sviluppo che porta all'ampliamento dei suoi livelli d'eccellenza consolidati, puntando sul terziario tecnologico, green and blue economy(*), scienze della vita e del primario. La sequenza dei livelli settoriali di terziario (dal commercio, al turismo, alla logistica), industria in senso stretto (settore estrattivo, manifattura, produzione di energia, etc.), le costruzioni ed infine l’agricoltura, ti chiariscono quali sono le filiere produttive in cui inserirti o che puoi arricchire.

Il patrimonio costiero, ambientale, culturale, artistico ed enogastronomico sostengono l'industria turistica,  che favorisce anche lo sviluppo dell'artigianato di precisione (manualità e creatività assistite da tecnologie evolute), oramai presente e riconosciuto nei mercati internazionali.

La grande tradizione di qualità nel primario sorregge l'agroindustria. La creatività e l'operoso ingegno del mondo imprenditoriale, uniti alla forza delle specializzazioni produttive del capitale umano, supportano tutti i settori dell'industria tradizionale, grazie anche all'abilità nella fruizione delle materie prime. Logistica e servizi avanzati, processi di rispetto della sostenibilità ambientale ed ICT, fanno da collante all'intero sistema produttivo che, nel resistere in maniera fiera agli andamenti economici altalenanti, riesce a valorizzare le proprie vocazioni territoriali. Con piccolo margine di approssimazione, il tessuto è composto da 168 mila imprese, di cui 35 mila nell'agricolo, 13 mila in quello industriale, 24 mila nelle costruzioni, 43 mila nel commercio, 41 mila nei servizi ed una platea di 11 mila nel non classificato. 8500 imprese straniere, 40 mila imprese femminili, 17 mila giovani imprenditori, su una base di 600 mila lavoratori: il quadro sinottico del sistema produttivo sardo esprime comunque vitalità, capacità di resistenza e apertura di genere ed ai nuovi mondi.



(*) Green Economy: economia con impatto ambientale contenuto entro limiti sostenibili. La Blue Economy rappresenta uno sviluppo dell'economia verde che prevede di arrivare a emissioni zero di CO2.

 

 

(fonte: http://www.sardegnaimpresa.eu, http://www.sardegnaimpresa.eu/it/servizi/investire-sardegna/vocazioni-produttive)

Design by: www.diablodesign.eu

Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
cookie policy Ok