Sassari: grande affluenza di giovani innovatori allo scouting del CIPNES Barcamper Challenge

 

Prof. Carpinelli

Più che soddisfacente l'affluenza a Sassari, presso l'incubatore dell'università di via Rockfeller, di giovani innovatori con idee da proporre ai selezionatori di Dpixel. Dalle 10 alle 18 un continuo via vai di ragazzi talentuosi arrivati da tutta la provincia a caccia di partner industriali e finanziari. A seguire i lavori il rettore dell'università di Sasssari, Massimo Carpinelli, che alla fine della giornata ha rilasciato una interessante intervista. Eccola, di seguito.

“Si spegne la luce, si accendono le idee”: potrebbe essere lo slogan dell'incubatore di start up dell'università di Sassari, una elegante e moderna location costruita in via Rockfeller 54 fortemente voluta dal rettore Massimo Carpinelli, un 49enne che dimostra dieci anni di meno.

Nato a Benevento, rettore dell'università dal novembre 2014, ma prima una lunga, brillante carriera in Italia e all'estero. Massimo Carpinelli ha due figli, Andrea e Marianna, un amore profondo per la fisica.

“Pur avendo fatto il liceo classico, ho sempre avuto una passione per la fisica sperimentale, i suoi aspetti Fab Lab SStecnologici, ho addirittura sognato di diventare uno scienziato, mi sono interessato con costanza a tutte le idee innovative. Sono diventato giovanissimo docente all'università di Pisa, dove mi sono laureato, poi ho seguito il mio istinto e sono andato in America, ho lavorato alla Silicon Valley, mi sono laureato all'università di Stanford specializzandomi in fisica nucleare. Dopo la entusiasmante e costruttiva esperienza americana, sono rientrato in Italia, assunto presso l'Istituto di Fisica Nucleare, dove sono stato nominato presidente di commissione, cioè responsabile di valutazione di progetti innovativi. Ne ho selezionati una infinità, ne ho fatto finanziare molti”.

Un giudizio da esperto sul progetto del Cipnes Barcamper Challenge?

“Molto interessante, strategico, con un tema all'ordine del giorno vincente, specialmente per il trasferimento di conoscenza del territorio. Politici e imprenditori dovrebbero fare tesoro da questa iniziativa del Cipnes, recepirla e spiegarla bene tramite contatti continui spaziando e coinvolgendo il mondo della finanza e della tecnologia”.

Il tour ha fatto tappa a Oristano il 15 marzo. Sarà a Cagliari il 16 marzo all'Open Campus di Tiscali, a Nuoro il 17 marzo presso il Make In Nuoro, e si  concluderà venerdì 18 a Olbia, all'Aeroporto Costa Smeralda sede della Facoltà di Economia e Management del Turismo.

 

 


 

 

CIPNES Barcamper Challenge - Viaggio alla ricerca di start up innovative nel mondo della nautica e dell'agroalimentare

Il tour approda in Sardegna


 Flyer CIPNES BarCamper-1

In Gallura il futuro passa per la strada dell’innovazione e dell’internazionalizzazione.

 

In questa ottica è partito il CIPNES Barcamper Challenge, patrocinato dalla Cattolica Assicurazioni, dalla Fondazione Banco di Sardegna, da Sardegna Ricerche, da Sardex, dall’Ucina, dall’Università di Sassari, dalla Camera di Commercio di Sassari, dalla Camera di Commercio di Nuoro, dalla CNA Gallura-Fab Lab Olbia, finalizzato alla ricerca e al supporto di progetti innovativi d’impresa nel settore della nautica e dell’agroalimentare da insediare nel nascente incubatore-acceleratore del CIPNES di Olbia.

L’iniziativa prevede una fase di scouting che verrà condotto su tutto il territorio nazionale, ed in modo particolare in Sardegna, e un programma di mentorship delle startup in due settori di interesse: innovazione in campo nautico e nel food-tech e agroalimentare.

L’evento itinerante si colloca all’interno di un più ampio progetto strategico di animazione e promozione di sviluppo economico del territorio, che prevede entro il 2016 l’avvio, sulla base di un accordo di programma Regione-Provincia, Comune di Olbia e CIPNES, della PTE-Sardinia Enterprise-MAC MAR, un complesso fieristico e parco multifunzionale destinato a diventare anche una piattaforma per la promozione nazionale e internazionale delle filiere dei prodotti del comparto agroalimentare ed ittico regionale, oltre che un incubatore ed acceleratore di imprese altamente innovativo, particolarmente nel campo della nautica e dell’agrifood.

Il viaggio a caccia di startup, dopo la conferenza stampa di presentazione avvenuta a Genova durante il salone nautico, ha fatto tappa già a Bologna, Milano, Lodi, Napoli, e toccherà diverse città italiane.

Il tour sardo, in calendario dal 14 al 18 marzo, si svolgerà in cinque tappe: Sassari, Oristano, Cagliari, Nuoro e Olbia.

Il viaggio nazionale riprenderà a Monfalcone, Padova, Ravenna, Roma, Bari. Il programma di scouting Barcamper lanciato da Dpixel supporterà il CIPNES durante tutte le fasi progettuali.

Dopo la prima selezione operata nel corso del Barcamper-Tour, i 20 migliori team verranno inseriti in una “startup school” intensiva, nel corso della quale un pool di mentor esperti sosterrà i partecipanti nella focalizzazione dei progetti, e nella predisposizione della documentazione da presentare in maniera professionale a investitori, partner, clienti.

I migliori 10 team potranno partecipare all’evento finale che si terrà ad Olbia per presentare i progetti di impresa selezionati alla comunità finanziaria e ai potenziali partner industriali e finanziari. I vincitori riceveranno premi in denaro e un periodo di supporto e accelerazione all’interno del nascente incubatore del CIPNES a Olbia.

Il tour sardo partirà lunedì 14 marzo da Sassari dove il Barcamper di Dpixel sarà posizionato presso l’incubatore dell’Università.

Martedì 15 il Barcamper sarà a Oristano posizionato lungo la Via Madrid di fronte all’Istituto Giulio Pastore.

Mercoledì 16 sarà la volta di Cagliari, nel Campus Tiscali.

Giovedì 17 il Barcamper arriverà al Make In Nuoro presso A.I.L.U.N. (Associazione per l’Istituzione della Libera Università Nuorese).

Venerdì 18 la tappa finale del tour a Olbia all’aeroporto Costa Smeralda, sede della facoltà di Economia e Management del Turismo.

Il tour sardo, inoltre, prevede, nel prossimo mese di settembre, lo sviluppo del progetto iniziale con cinque tappe aggiuntive dedicate esclusivamente alle filiere dell’agroalimentare, ritenuto motore importante per il rilancio economico della Sardegna; e ciò attivando un network propulsivo tra CIPNES, Sardinia Enterprise-Mac Mar, Barcamper, Sardegna Ricerche, Sardex e le associazioni imprenditoriali per compiere un percorso in grado di generare una forte ricaduta socioeconomica sul territorio, dotando le imprese degli strumenti necessari per intraprendere la loro attività con solidità e visione a livello regionale, nazionale e internazionale.

 

Dal sito www.barcamper.it è possibile monitorare tutte le tappe del tour, prenotare uno slot per presentare il proprio progetto al team del Barcamper e avere così la possibilità di trasformare una semplice idea in un'impresa di successo.


Sfoglia il progetto del Cipnes Barcamper Challenge


 


 

 

E' stato pubblicato il n. 23 della rivista CIPNESrivista 23

In questo numero:

  • CIPNES barcamper challenge: viaggio alla ricerca di start up innovative nel mondo della nautica e dell'agroalimentare

  • SARDINIA ENTERPRISE: il nuovo hub promo-commerciale nascerà sul golfo di Olbia

  • Lavori: riqualificazione e potenziamento della tangenziale di Olbia

  • Energia: il Cipnes produrrà biometano dai rifiuti organici urbani

Tutti i numeri sono consultabili al link www.cipnes.it/index.php/la-nostra-rivista.html




 

Il Cipnes di Olbia e il Barcamper di DPIXEL cercano startup nei settori della nautica e dell'agroalimentare


CIPNES Barcamper ChallengeIl Cipnes Barcamper Challenge, dopo la presentazione ufficiale al Salone Nautico di Genova, è arrivato a Milano al Codemotion, la tech conference più importante in Italia, per la seconda tappa.

Il tour attraverso l'Italia prevede 15 tappe, di cui 5 in Sardegna, con finale a Olbia nel mese di ottobre 2016. Sponsorizzato dalla Cattolica Assicurazioni, gode del patrocinio dell'Ucina, della Fondazione Banco di Sardegna, dell'Università di Sassari, della Camera di Commercio di Sassari, della CNA Gallura e di Sardegna Ricerche.

Il team di Barcamper, guidato da Gianluca Dettori, leader in Italia nel campo delle startup e dell'innovazione, continua a cercare talenti e idee imprenditoriali che rivestano un interesse strategico per il rilancio del territorio a livello nazionale e internazionale, e che possano trasformarsi in startup ad alto potenziale.

I venti migliori team selezionati parteciperanno gratuitamente alla start school di DPIXEL nel corso della quale saranno supportati da un pool di esperti per la focalizzazione dei progetti.

I due migliori progetti riceveranno un grant di 15.000 euro ciascuno, e un periodo di supporto e accelerazione all'interno dell'incubatore del CIPNES di Olbia.

Dal sito www.barcamper.it è possibile monitorare tutte le tappe del tour, prenotare uno slot per presentare il proprio progetto al team del Barcamper e avere così la possibilità di trasformare una semplice idea in un'impresa di successo.


Sfoglia il progetto del Cipnes Barcamper Challenge


 


 

Con il Barcamper si apre la sfida all'innovazione

Nautica, agroalimentare ed energia i settori al centro dell'iniziativa.

l'incubatore a Olbia accoglierà e supporterà i dieci finalisti.

 

 

Articolo Sole24ore del 26 ottobre 2015 Articolo pubblicato dal Sole 24 Ore del 26 ottobre 2015 sulle attività del CIPNES

 

 


 

 

Varato il Novamarine 120hd della SNO di Olbia

Battesimo ad Abu Dhabi per il primo dei battelli prodotti dai cantieri localizzati in zona industriale


Leggi l'articolo pubblicato da LA NUOVA SARDEGNA del 19 gennaio 2016




 

Consegna dei lavori per il 1° stralcio dell’intervento di manutenzione straordinaria della viabilità primaria consortile avente un costo complessivo di 700.000 euro


circonvallazione ovest 1 stralcio funzionaleLa Giunta regionale ha approvato con deliberazione 22/1 del 7 maggio 2015 il Piano Regionale delle infrastrutture che, fra gli altri interventi, prevede anche la messa in sicurezza del tratto di circonvallazione ovest di Olbia compreso tra lo svincolo sulla SS 199 “Olbia-Sassari” – SS 131 DCN direttrice Nuoro, e lo svincolo sulla S.P. 4/M “Olbia-Palau”, con soggetto attuatore il Consorzio Cipnes Gallura e un importo finanziato totale pari a € 2.700.000.

Il 10 settembre 2015 è stato disposto l'avvio delle attività di consegna dei lavori del primo stralcio funzionale avente un costo complessivo di 700.000 euro. Questo primo intervento è finalizzato a mettere in sicurezza il tratto di circonvallazione realizzato su viadotto (approssimativamente tra lo svincolo per Santa Mariedda e lo svincolo per Palau), che presenta i segni di degrado più evidenti e necessita perciò una sistemazione indifferibile e urgente.

L’impresa che svolgerà i lavori del primo stralcio funzionale è la CO.GE.SA. Srl di Ozieri, che si è aggiudicata la gara d’appalto per un importo complessivo di lavori pari a € 543.899,41 con un ribasso d’asta offerto del 24,713%.

I lavori (in conseguenza dei quali potrebbero verificarsi lievi disagi per la circolazione stradale), dovrebbero concludersi in 60 giorni ovvero, presumibilmente, entro novembre 2015.

Le attività di collaudo si svolgeranno tra il 15 e il 20 dicembre 2015.

Nel secondo stralcio funzionale di importo pari a 2.000.000 di euro sono previsti gli ulteriori interventi di manutenzione straordinaria da effettuarsi sull’intero tratto di circonvallazione ovest tra lo svincolo sulla SS 199 “Olbia-Sassari” – SS 131 DCN direttrice Nuoro, e lo svincolo sulla SP 4/M “Olbia-Palau”. L’esecuzione dei lavori del secondo stralcio è in previsione nel 2016.

 

Leggi comunicato stampa