La Zona economica speciale (Zes) di Olbia

Il Cipnes Gallura è fortemente impegnato per lo sviluppo della Zes. Le aree per i nuovi investitori sono disponibili nel distretto produttivo di Olbia e in tutta la Gallura.

Possono richiedere le agevolazioni fiscali e amministrative della Zes:

  • gli imprenditori già operanti possono presentare progetti di sviluppo, a condizione che si tratti di attività nuove e incrementali con la creazione di nuovi posti di lavoro.
  • gli imprenditori che hanno capannoni in disuso possono presentare progetti di riconversione con nuovi investimenti, da soli o in società con nuovi investitori. 

Gli investimenti già programmati nelle aree della Zes di Olbia ammontano a 126 milioni, secondo i dati del Commissario straordinario al 31 dicembre 2023.

Con l'introduzione della Zes Unica dal 1 gennaio 2024, il Cipnes è a disposizione per fornire tutte le informazioni alle imprese già operative a Olbia o intenzionate a investire in città e in Sardegna Clicca qui per per i contatti. 

Che cosa sono le Zes

Le Zes (Zone economiche speciali) sono aree in cui le imprese godono di speciali vantaggi amministrativi e fiscali.

Le Zes attive nel mondo sono oltre 5000, secondo un'analisi di Ispi. Il dossier più completo e aggiornato sulla loro utilità è quello delle Nazioni Unite, pubblicato nel 2019 in lingua inglese. 

Le Zes istituite in Italia erano 8: Abruzzo, Calabria, Campania, Ionica Puglia Basilicata, Adriatica Puglia-Molise, Sicilia Orientale, Sicilia Orientale, Sardegna. Ciascuna regioone aveva delle aree precise per la Zes.

Dal 1 gennaio 2024 è appunto diventata operativa la Zes Unica di cui fa parte anche la Sardegna: le agevolazioni sono state confermate e sono state estese a tutto il suo territorio.

I piani di investimento sono valutati dalla Cabina di regia della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Le domande andranno presentate allo sportello unico digitale, denominato "S.U.D ZES". Il Cipnes Gallura seguirà le pratiche insieme agli imprenditori intenzionati a investire a Olbia.

La Zes a Olbia

Le Zes sono state istituite con il decreto 91 del 2017, meglio conosciuto come Decreto Mezzogiorno.

La Zona economica speciale “è definita come un'area geograficamente delimitata e chiaramente identificata (…), costituita anche da aree non territorialmente adiacenti, purché presentino un nesso economico funzionale, e che comprenda almeno un'area portuale" (decreto legge 91 del 2017 convertito, con modificazioni, dalla legge 123 del 2017).

Olbia, con il suo porto, è stata inclusa nella Zes e le agevolazioni continuano a essere valide anche con l'istituzione della Zes Unica. Precedemente, erano stati assegnati 150 ettari per gli investimenti Qui i fogli e mappali delle aree. 

Investimenti per 126 milioni a Olbia

Secondo il report del Commissario strardinario del Governo della Zes Sardegna, al 31 dicembre sono stati programmati investimenti nelle aree Zes di Olbia per 126 milioni.

Olbia è la seconda aerea della Sardegna dopo Cagliari per investimenti.

Durata delle Zes

Un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - il numero 12 del 2018 - determina le modalità per l’istituzione delle Zes, la loro durata, i criteri che ne disciplinano l'accesso e le condizioni speciali di beneficio, il coordinamento degli obbiettivi. Il decreto definisce la durata delle Zes: non può essere inferiore a 7 anni e superiore a 14 ed è prorogabile fino a un massimo di ulteriori sette anni su richiesta delle Regioni. (dpcm numero 12 del 2018).

Le agevolazioni fiscali

Oltre ai vantaggi amministrativi, le aziende che operano nelle Zes – o che vi aprono un’attività - godono anche di vantaggi fiscali. Qui vengono illustrate le due principali misure previste dalla legislazione nazionale, ma Regioni e Comuni possono prevedere ulteriori incentivi per le imprese nelle Zes. Qui una nostra guida alle agevolazioni

IRES ridotta del 50%

La legge di Bilancio 2021 ha stabilito che per le imprese che “intraprendono una nuova iniziativa economica nelle Zes (…) l'imposta sul reddito derivante dallo svolgimento dell'attività nella Zes è ridotta del 50 per cento a decorrere dal periodo d'imposta nel corso del quale è stata intrapresa la nuova attività e per i sei periodi d'imposta successivi”. (legge 178 del 2020, articolo 1, comma 173).

IRES ridotta anche per le imprese già insediate

L’Agenzia delle Entrate, con una nota, ha chiarito che “l’agevolazione del 50% spetta, oltre che alle nuove imprese che si insediano nelle ZES, “anche alle imprese già operanti nei territori interessati, purché procedano ad avviare una nuova attività in precedenza non esercitata, da cui discenda la creazione di nuovi posti di lavoro” (Agenzia delle Entrate, risposta 771/2021).

Credito di imposta fino a 100 milioni

Sempre il decreto 77 del 2021 ha stabilito che il credito d'imposta è “commisurato alla quota del costo complessivo dei beni acquisiti entro il 31 dicembre 2022 nel limite massimo, per ciascun progetto di investimento, di 100 milioni di euro”. Il credito d'imposta viene esteso all'acquisto di immobili strumentali agli investimenti (decreto legge 77 del 2021, articol0 57).

Documenti Zes Olbia

Planimetria Zes Olbia
Fogli e mappali Zes Olbia
Piano di programmazione strategica Zes Olbia
Guida ai vantaggi fiscali e amministrativi della Zes Olbia

Piano strategico Zes Sardegna

Delibera Regione Sardegna sulla Zes (giugno 2021)
Piano sviluppo strategico Zes Sardegna (giugno 2021)
Slide di presentazione Zes Sardegna (settembre 2022)